LESIONI MENISCALI

Le lesioni traumatiche del menisco, sono nel calcio moderno molto frequenti ma, se diagnosticate ed operate in modo corretto, sono guaribili in un tempo relativamente breve.

CAUSE

In soggetti con ginocchia normali una frattura meniscale, pura o associata a lesioni capsulo-legamentose. Di solito è provocata da un evento traumatico distorsivo del ginocchio. In casi rari da una contusione o da una compressione dei capi articolari sul menisco, durante una flessione o un'estensione, con intrappolamento del menisco stesso tra femore e tibia. In altri casi la lesione meniscale è favorita da una patologia intrinseca del menisco, che può essere indebolito da processi degenerativi (meniscosi, cisti), o malformato (menisco discoide). In quest'ultima casistica per provocare il danno è sufficiente un piccolo trauma o un movimento solitamente fisiologico.

SINTOMI

La rottura meniscale, si interna che esterna, si manifesta con una sintomatologia così tipica da essere ben conosciuta anche da personale non addetto ai lavori. Il trauma, generalmente una distorsione con percezione sonora di un crack nel ginocchio, è seguito da una più o meno marcata impotenza funzionale del ginocchio, con blocco dell'articolazione. Il blocco può durare alcuni giorni. Quasi costante il versamento articolare, costituito da liquido sinoviale più o meno ematico, formatosi dopo qualche ora dal trauma.

CURE

Nel caso di lesione meniscale accertata, tramite artroscopia diagnostica, in un soggetto che desideri proseguire l'attività sportiva, non vi sono altre soluzioni che l'intervento chirurgico.